PELLE VELLUTATA CON L’ACETO DI MELE

Se la pelle del nostro corpo è spenta l’aceto di mele è il rimedio adeguato. Una pelle a reazione acida, infatti, è vellutata e fresca. Per dare vitalità all’epidermide si possono fare delle spugnature. Riempite un recipiente di acqua tiepida ed aggiungetevi l’aceto di mele nella proporzione di un cucchiaio di aceto ogni litro di acqua. Poi, passate la spugna su tutto il corpo finché la pelle non è asciutta ed il composto è stato completamente assorbito. Non asciugate con l’asciugamano.

Si può preparare anche un bagno all’aceto di mele, versandone un bicchiere nella vasca da bagno. E’ consigliabile farlo la sera perché l’aroma dell’aceto rimane sulla pelle. Al massimo la mattina successiva si può fare una doccia senza sapone, in modo da eliminare l’odore. Rimanendo mezz’ora nella vasca si permette all’aceto di mele di penetrare nell’epidermide e quindi di renderla fresca e vellutata. Questo bagno è adatto anche dopo un’eccessiva esposizione ai raggi solari. Allevia rossore e prurito.

Un altro bagno può essere preparato con due bicchieri di aceto di mele ed un chilo di sale marino integrale, da aggiungere all’acqua nella vasca da bagno.aceto_mele.jpgQuesti bagno rende la pelle idratata e fresca.

PELLE VELLUTATA CON L’ACETO DI MELEultima modifica: 2013-02-06T15:36:00+01:00da oroeargentea
Reposta per primo quest’articolo