COME OTTENERE SOPRACCIGLIA PERFETTE

Sopracciglia perfette: come ottenere sopracciglia perfette
Le sopracciglia sono fondamentali per uno sguardo magnetico. Oltre ai metodi professionali a cui affidarsi nei centri estetici, si può ricorrere alle tradizionali pinzette. Ecco come ottenere sopracciglia da urlo!
Avere uno sguardo magnetico, non è il risultato della sola cura dell’occhio, ma anche dell’arcata sopraciliare che definisce lo sguardo.

Ognuno ha il “proprio” sopracciglio: la dimensione, la forma, l’arcata, l’altezza sono variabili personali che caratterizzano il viso stesso.

La cura delle sopracciglia viene spesso trascurata, così un viso giovanile, dai bei lineamenti perde in bellezza a causa dell’incuria con cui non si considera l’arcata sopraciliare

Il primo step: l’osservazione!
E’ importante mettersi davanti allo specchio guardando attentamente le linee del nostro viso, cercando di immaginare il tipo di “disegno” migliore per le nostre sopracciglia.
Occorre prestare attenzione alla distanza tra una sopracciglia e l’altra; controllare la lunghezza dei peli; rintracciare l’arco giusto in relazione al taglio d’occhio e alla forma del viso.
A volte serve provare a tracciare una lettera “A” immaginaria e ribaltata, che parte dalla punta del naso e arriva al sopracciglio, sfiorando nel passaggio il margine interno dell’occhio. Il punto di intersezione con l’arcata dovrebbe essere individuato come la partenza del sopracciglio.
Il punto di maggiore altezza dell’arcata, si ricava tracciando un’ulteriore linea immaginaria che parta dall’esterno della narice del naso e, passando per l’esterno della pupilla, arrivi a intersecare il sopracciglio; in quel punto avremo l’apice.
Infine per stabilire la lunghezza giusta, tracciare una terza linea che parta dalla base del naso, passando per il margine esterno dell’occhio; il punto di intersezione sull’arcata stabilirà la lunghezza giusta.

Secondo step: l’intervento!
Pettinare le sopracciglia verso l’alto e, con una forbicina, tagliare i peli che fuoriescono dalla linea d’arco; l’ausilio di un pettine può semplificare il lavoro.
E’ importante rifilare i peletti dell’arcata superiore, stando attente a non esagerare alle estremità e a non creare macchie “calve”.
Togliere con le pinzette troppi peli all’estremità esterna del sopracciglio, lo fa tendere verso l’alto conferendo uno sguardo “arcigno”.
L’uso della pinzetta, con la quale si va a definire l’arco nel particolare, è importante: va tenuta ad angolo di 45°; il pelo va strappando seguendo la sua naturale direzione, altrimenti si rischia di rompere il pelo, senza estrarlo dalla radice.
Le pinzette migliori sono quelle leggermente oblique a “fine corsa” con una zona ruvida che favorisca la presa.
Le pinzette vanno disinfettate con alcool prima e dopo ogni utilizzo.
Se i peli sono troppo sottili, è utile l’utilizzo di una matita castana della tonalità più simile al vostro colore naturale con un po di ombretto per “riempire” la zona.

Per aiutare la giusta delineazione, sono disponibili in commercio degli stencil, ovvero mascherine da appoggiare sull’arco, si colora l’interno per individuare la giusta linea, poi si toglie la mascherina e si procede col lavoro di pinzetta, togliendo i peletti non colorati.

Il lavoro di “spinzettatura” va eseguito in modo accurato, usando tempi dilatati per evitare che il pelo si spezzi o di togliere eccessivamente; ricordiamoci che i peli possono impiegare anche mesi per ricrescere.

Quando il sopracciglio risulti corto, è possibile allungarlo con l’ausilio di una matita.

La parte più folta sarà quella di partenza, verso l’interno, per andare via via ad assottigliarsi verso l’esterno.

Per l’eliminazione dei peli con pinzetta, il momento migliore è la sera, così se rimangano zone arrossate, si ha tempo perché il rossore scompaia, prima di uscire di casa.

download.jpg

COME OTTENERE SOPRACCIGLIA PERFETTEultima modifica: 2013-02-20T17:13:39+01:00da oroeargentea
Reposta per primo quest’articolo